In occasione della lecture #ExtraContent che lo vedrà protagonista insieme a Myss Keta durante Fuck Normality Festival, abbiamo chiesto ad Andrea Mangia/Populous di spiegare a modo suo cos’è la normalità: quindici brani e un manifesto dopo, il quadro è chiarissimo!

Cos’è la normalità?
Un omone nero alto due metri che fa vogueing muovendo le braccia e il corpo come un’etoile?
Una cantante che si sdoppia la voce con l’harmonizer (quello cantato da Giuni Russo) diventando di fatto un uomo a tutti gli effetti?
Un rapper dalla personalità bipolare metà ragazzaccio di quartiere metà travestito che dichiara al mondo di essere sieropositivo?
Un producer di elettronica che gira i festival più illuminati esibendosi conciato come fosse in un club leather bondage?
Forse è la next big thing delle pop star americane che proprio mentre la sua carriera sta per esplodere decide di dire a tutti i suoi colleghi rapper-un-po-bifolchi che lui è frocio?
O forse è una cantante che in maniera aggressiva rappa di ragazzine che sembrano ragazzini?
Non importa, non ce ne dovrebbe fregare un cazzo di cosa sia la normalità.
Ci basterà solo sapere che la normalità è nemica dell’arte.

Puoi ascoltare la playlist di Populous qui.