Bari 21 aprile, Firenze 30 aprile

Estate 2016, “L’Ultima Festa” è in radio da qualche mese e le cose stanno cambiando.
Ci accorgiamo forse per la prima volta che è in arrivo un pubblico diverso, nuovo, più numeroso proprio durante una data in Puglia e da quel momento niente sarà più come prima.
Primavera 2018, Bari: il Demodè è esaurito da più di un mese, ovunque ci arrivano messaggi di gente in cerca di biglietti. Lasciate perdere il secondary ticketing, occhio ai truffatori, tanto torneremo e ci sarà spazio per tutti.
Che non sarebbe stata una data normale lo sapevamo già, quello che non ci aspettavamo, invece, è la folla più calorosa da quando è cominciato il tour.
I muri sudavano già durante l’opening di Enea Pascal e la gente non ha mai smesso un secondo di cantare, urlare e ballare.
Bravi, è così che si fa!

Ospiti della data barese sono stati gli Underspreche, duo leccese che praticamente suona più a Berlino che in Italia e che ha portato sul palco un particolarissimo ibrido tra dj set e live con giradischi, campionatori e synth. Suonano una techno ibridata di suggestioni etniche davvero immaginifica e originale. Seguiteli, perché ne sentirete parlare presto.

Gran finale, al solito, con il dj set di Ivreatronic.
A far ballare la folla ci hanno pensato Splendore e Foresta, coadiuvati da Cosmo e Enea Pascal, sempre ottimi nel ruolo di guastatori.

E come sempre la foto finale con gli eroi della chiusura.
Quelli che si fanno sempre cacciare dai locali.
Il popolo dell’after.

Firenze, si torna al Tenax a più di un mese di distanza dal nostro primo passaggio in città.
La data fiorentina è stata la prima ad andare esaurita, doppiata e poi esaurita di nuovo.
Purtroppo però a questo giro le cose hanno rischiato di farsi complicate: il giorno prima del concerto, mentre eravamo alle prove del concerto del Primo Maggio di Piazza San Giovanni in Roma, abbiamo scoperto che tutta la nostra strumentazione era stata rubata dal parcheggio, custodito, dell’hotel dove alloggiavano i nostri tecnici.
Per qualche ora abbiamo creduto seriamente che non ce l’avremmo fatta e che sarebbero saltate sia la data di Firenze, che quella del Primo Maggio e forse anche l’inizio del tour estivo.
Il panico ha lasciato però subito spazio alla voglia di esserci e in meno di 24 ore, grazie all’aiuto di amici musicisti che ci hanno prestato gli strumenti e di Mokke’s che ha permesso di avere a Firenze un set up simile a quello di tutte le altre date del tour, siamo riusciti a rimettere in piedi la nostra produzione. Lo sappiamo che da fuori sembra tutto facile, ma è stato un vero, incredibile, miracolo. Per questo dopo un pomeriggio trascorso a riprogrammare tutto volevamo solo salire sul palco e offrirvi la più indimenticabile delle feste.
D’altronde quella di Firenze era l’ultima data del tour indoor di Cosmotronic, l’ultima con Ivreatronic e gli ospiti nel post serata. Volevamo dare tutto, e lo abbiamo fatto!

Anche questa volta il compito di aprire è toccato a Enea Pascal e la chiusura al super-binomio ivreatronico composto da Splendore e Foresta (entrambi in tenuta calcistica vintage) e il maestro di cerimonie, l’ultimo vocalist rimasto sul pianeta terra, il vero erede di Franchino, sua maestà il Principe California.

Ospite speciale, ancora una volta, Elisa Bee e la sua techno che non fa mai prigionieri.
Perché quando arriva il momento di menare nessuno è in prima linea come Elisa.

Finale riservato al solito per gli amici che sono stati con noi fino alla fine della serata.

È stata una superfesta e ci è servita per lasciare alle spalle delle giornate davvero difficili.

Grazie mille. Vi abbiamo voluto bene.

Tutte le foto sono state scattate da LLUM COLLETTIVO.